Villa Gervasio

07 Novembre 2019

Nessun commento

Matrimonio, i compiti dello sposo

Si parla sempre di spose e di tutto quello che devono e non devono fare prima e durante il giorno del matrimonio, ma questa volta parliamo invece dello sposo. Del vostro principe azzurro. Quali sono quindi i compiti di lui in vista del grande giorno? Se pensate o temete che il vostro promesso sposo possa compiere qualche errore più o meno grande prima e durante il giorno delle nozze ecco un piccolo elenco di cose da fare e da non fare per arrivare all’altare in piena regola senza alcuna caduta di stile.
Ci sono tre elementi chiave nei quali lo sposo deve essere coinvolto fin dall’inizio: il budget di nozze, la lista degli invitati e la lista di nozze. Il budget e la lista degli invitati devono essere valutati prima di iniziare a prenotare qualsiasi altro servizio. La lista di nozze sarà probabilmente il più divertente dei tre, e può essere la ricompensa offerta allo sposo per la fatica di avere partecipato ai primi due!
Se parliamo di compiti dello sposo, non possiamo non partire da due delle scelte più importanti che toccano al protagonista delle vostre nozze, quelle dei testimoni e dell’abito. I testimoni vanno scelti nella cerchia degli amici storici o tra i parenti in modo tale che siano sempre delle figure presenti nella loro vita. La scelta dell’abito, invece, rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di avvicinamento al matrimonio, da condividere con le persone più care. Sempre meno sposi scelgono il tradizionale tight o lo smoking, ma preferiscono abiti firmati o su misura che non solo si adattino all’atmosfera delle nozze, ma che rappresentino anche il loro modo di essere. Un po’ come la sposa, lo sposo deve essere libero di scegliere come arrivare all’altare, alcuni optano per uno stile un po’ classico, che non si allontani troppo dal vestito elegante a cui sono solitamente abituati, altri preferiscono stupire con una mise un po’ più bizzarra e particolare, ma in cui si rispecchiano e con cui si sentono a proprio agio. Lasciate dunque che il vostro compagno si diverta a scegliere il proprio abito e se proprio volete che si abbini ad un vostro dettaglio suggeritegli un colore di riferimento a cui dovrebbe almeno accostarsi. Sarà divertente vedere cosa è in grado di inventarsi quando esce a fare shopping senza di voi!
Allo sposo spetta poi il compito di organizzare la luna di miele. Ovviamente la coppia deciderà insieme la destinazione del viaggio di nozze, ma allo sposo può essere delegata la pianificazione operativa del viaggio stesso, dalle prenotazioni agli itinerari, così da sollevare la sposa da una parte dello stress degli ultimi mesi. Per molti sposi può diventare una attività piuttosto divertente. Lo sposo può dire la sua in una voce molto importante delle nozze: il cibo. Sarà sicuramente un piacere (più che un dovere) per lui partecipare al tasting, cioè alla prova del menu ed esprimere il suo parere su pietanze e vini da servire per il giorno del matrimonio.
Avete già deciso quale sarà il mezzo che vi accompagnerà nel giorno del vostro sì? Se per voi avere una carrozza con quattro cavalli bianchi o un semplice sidecar non fa differenza, allora lasciate che sia lui a suggerirvi su cosa orientarvi. A maggior ragione se il vostro uomo è un appassionato di auto, la scelta della macchina nuziale non può che essere un puro spasso. Voi potete magari suggerirgli di scartare un mezzo che possa crearvi delle difficoltà con il vestito, soprattutto se si tratta di un abito molto ingombrante, per il resto sarà libero di dare sfogo alla sua fantasia e alle sue passioni.
Se la location dove farete il ricevimento di nozze non ha a disposizione la suite nuziale, lasciate che lo sposo vi sorprenda e sia lui a scegliere dove trascorrerete la prima notte da marito e moglie.
Nella suddivisione dei compiti, tra quelli dello sposo non dovrebbe mancare l’acquisto dei regali per i suoi testimoni. Indipendentemente da chi siano, amici, colleghi o fratelli, li conosce meglio di chiunque altro, pertanto sarà sicuramente una passeggiata per lui individuare cosa comprare.
Nel giorno delle nozze lo sposo dovrebbe fare in modo di trasmettere la sua gratitudine alla famiglia della sposa, senza tralasciare di ringraziare personalmente anche tutti gli invitati. Potrebbe essere una bella idea quella di prepararsi un breve discorso da riservare per il ricevimento, magari studiando il tono adatto alla situazione (ironico, sentimentale ecc.).
Infine, non perdete mai di vista il vostro obiettivo: contribuire a rendere speciale questo giorno, onorando e facendo sentire speciale colei che è appena diventata la compagna della sua vita.
Cari promessi sposi, ce n’è un po’ per tutti: nessuno si salva dagli impegni! La cosa migliore per suddividere i compiti per l’organizzazione delle nozze è fare assieme quanto più è possibile: vi risparmierete fraintendimenti e incomprensioni, ma soprattutto la sensazione di essere sommersi dagli impegni.